10 febbraio 2012

zittitutti.,..c'ho il figlio letterato

C'è da dire che il mio ex marito è uno così...che usa parole che, nonostante il mio diploma di maturità classica, la laurea, il dottorato, la specializzazione, faccio lezione a medicina cavolo, a me serve il vocabolario. E quando lo apro trovo quelle parole lì, quelle che usa lui, con la scritta accanto arc. Cioè arcaico. Cioè stai nel ventunesimo secolo, datte 'na regolata. Io poi sono di roma, e non è che parlo romanaccio ma ogni tanto la calata romana ce l'ho. E anche uso qualche parolaccia. E lui era lì, che sottolineava.. tipo "cecilia scusa, volevi dire???" vabbè...sto divagando e facendo anche un pò polemica, perdonatemi.
Comunque, il caso vuole che Edoardo sia figlio suo. E sì certo lo so, anche Lulu, ma lui è proprio figlio suo. lei invece è molto più figlia mia. Vabbè.. tipo che due estati fa, cioè lui aveva 4 anni, andiamo in piscina . Lui a un certo punto mi fa "mamma, vado a sciacquarmi il corpo!" Eh si, ha detto proprio così VADO A SCIACQUARMI IL CORPO. No dico... "esci ad questo corpo tu diavolo colto che possiedi mio figlio!!!". E oggi il nano seienne non è cambiato più di tanto. Ha queste uscite qua. Usa parole di un certo livello, il nano. Ieri sera mi ha detto :" Mamma!! Ludovica ha ferito i miei sentimenti!"...che devo fare?? Conoscete una cura??No perchè anche le sue lagne e i suoi capricci hanno le stesse caratteristiche. Io lo chiamo Mario Merola. Perchè quando gli gira male, potrebbe essere tranquillamente suo figlio. "Oddio che vita difficile la mia!!! Oggi è proprio una giornata terribile per me!! Ma come posso fare io che questa vita non la sopporto più?? tu mi hai distrutto il cuore!!!" tanto per citarne alcune, scatenate da cose tipo: Ludovica gli ha preso il gioco dalle mani, Oddio è finito il suo formaggio preferito, cavolo è tardi e non abbiamo finito i compiti. Ah! e poi ora si è aggiunta la questione celiachia... "Già non posso mangiare il glutine, e ora neanche c'è il riso al sugo, sono davvero sfortunato!!" (cit. ieri sera) Insomma....Calimero gli fa un baffo. Certo è pittoresco. E fantasioso. Non posso dire nulla.Adesso poi non è che finisce solo qui. Perchè lui parla, nel senso che parla a voce alta, da solo, in continuazione. crea. E insomma la maestra dice che farà lo scrittore. E che vi devo dire? Speriamo...qui m'è scappato il figlio letterato per davvero. Ci sarà da ridere.


14 commenti:

  1. ah ah..sai la mario merolite è un mal comune...anche le mie vanno di espressioni neomelodiche napoletane nei momenti di capriccio etc..certo un figlio letterato almeno mette in musica delle grandi parole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. staremo a vedere !!!! per ora mi fa divertire ;))

      Elimina
  2. Un figlio Letterato l'altra Etoile
    binomio perfetto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah :DDD si ma non ti dimenticare che sono sempre figli miei...prima o poi si vedrà ;))))

      Elimina
  3. Devo pagare il copyright per dire che cita difficile la mia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha!!! Adesso glielo chiedo eh... ;)

      Elimina
  4. La mia belvetta è uguale uguale: neanche cinque anni e coniuga i congiuntivi meglio di me! Ed ogni volta mi lascia completamente di stucco....anche se le frasi sono tipo: "ma se andassimo al negozio e comprassimo un giochino...che ne diresti mamma???" poi fa gli occhioni ruffiani, e come faccio a dirgli di no?!?????!!!?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Edo uguale!! Usa i congiuntivi e i condizionali già dall'asilo... e poi parole che conosco a malapena ... quindi dici che nn devo pensare che il padre la notte gli attacchi le cuffie con la lettura del vocabolario della lingua italiana?? ;)))))

      Elimina
  5. Ciao cara Cily, come vedi sono approdata anche qui...Anche il mio Tigro se la cava egregiamente con le parole, alle volte usa termini che nemmeno io conosco e non ha neanche 6 anni... Ammore di mamma!!!
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che sia un problema generazionale??? Aiuto...abbiamo creato die mostri!!!

      Elimina
  6. No non so come mai mi era sfuggito questo post... comunque, la maestra dell'asilo della Gnoma la chiama MarioMerola per le sceneggiate che riesce a fare!!! al massimo li facciamo conoscere, metteranno su degli spettacoli teatrali!! Tipo ieri sera le ho tolto la tazza di latte che aveva appena bevuto e lei guarda il padre e gli dice, con occhi sgranati: "il mio latte! come farò?".... no capite?!? A due anni!!! Siamo spacciati, questo è chiaro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ODDIO:::ma sono anime gemelle!!!!! ahahahha facciamoli incontrare!!! ;)))

      Elimina
  7. Uh! a proposito.. ti ho "candidata" per un premio! se vuoi passa a vedere!

    RispondiElimina

ShareThis